02 agosto 2006

"Ripensare la forma-scuola" di Eros Barone

di Eros Barone*

L’assunto dei saggi raccolti in questo volume è che la forma-scuola sia quanto di più profondo e latente agisce nel dispositivo scolastico, determinando i significati dell’esperienza e del pensiero: esperienza dei giovani, dei genitori e degli insegnanti ed esercizio della riflessione ai più diversi livelli.
Occorre inoltre riconoscere che, proprio nei paesi più sviluppati, la forma-scuola vive una crisi di portata epocale
Gli autori del lavoro documentato in questo volume condividono il convincimento secondo cui la scuola e l’educazione non possono limitarsi a svolgere una funzione meramente riproduttiva, poiché esse hanno un carattere radicalmente utopico.
È allora necessario prendere le mosse da un ripensamento della forma-scuola in una prospettiva storico-culturale più ampia e più profonda. Diversamente la scuola e chi a vario titolo vi opera tenderanno a imitare modelli che non le appartengono.
La scuola deve invece restare se stessa: una istituzione pubblica dove si insegna e dove si impara. Come è stato detto in modo suggestivamente poetico e insieme rigorosamente scientifico, la scuola è lo spazio metaforico di una rielaborazione cognitiva e affettiva, fondata su esperienze di stupore e di scoperta del mondo.
------------------------------------------
*Eros Barone insegna Storia e Filosofia al Liceo scientifico di Gallarate(Va). Ha condotto ricerche nei settori della filosofia contemporanea e della storia del movimento operaio. Collabora con il quotidiano «La Prealpina» su temi politici, economici e culturali e ha raccolto i suoi interventi nel libro Le armi della critica (Macchione, Varese 2000). Con l’IRRSAE-IRRE Lombardia ha pubblicato contributi nei volumi Filosofia e letteratura (1995) e La filosofia e le altre discipline (2000). Svolge presso l’IRRE Lombardia attività di ricerca e documentazione.
----------------------------------
(Ripensare la forma-scuola - Eros Barone - Edizioni FrancoAngeli - Collana Irre Lombardia).
Nelle librerie da settembre.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.