13 dicembre 2008

Geografia: le carte topografiche


Nota enciclopedicaNonostante l'avvento della tecnologia abbia ridotto il valore della mappa su carta, le carte topografiche, quelle cioè con una scala di riduzione da 10.000 a 200.000, rivestono ancora oggi una grande importanza.

In Italia la topografia ufficiale è quella dell'Istituto Geografico Militare (I.G.M.) incaricato del rilievo e manutenzione dei 278 fogli in scala 1:100.000 che costituiscono la mappa topografica ufficiale del nostro territorio. Per una visione più accurata poi, ciascun foglio è suddiviso in quattro quadranti, che vengono letti secondo la convenzione cartesiana, cioè il primo è quello in alto a destra, il secondo in basso a destra e così via in senso orario. Questi quadranti sono in scala 1:50.000 . Se l'accuratezza non bastasse questi quadranti sono poi divisi ciascuno in quattro tavolette contrassegnate dai punti cardinale NE, SE, SO ed NO, in scala 1:25.000 , un dettaglio dunque notevole. Ogni tavoletta è poi suddivisa, se non bastasse ancora, in quattro sezioni, in scala 1:10.000 .

Il foglio, oltre al numero di riferimento, prende il nome dal principale centro raffigurato: ci sono, in definitiva, fogli riguardanti Roma, Milano, Bologna... con tutte le suddivisioni e gli approfondimenti di scala, in modo da dare il più ampio dettaglio desiderato.

Il quadro d'unione dei 278 fogli dell'I.G.M. , relativo al territorio italiano, è disponibile qui . Le carte I.G.M. hanno come riferimento il meridiano di Monte Mario (in figura segnato in rosso), dove si trova l'omonimo osservatorio astronomico della città di Roma.
-------------------------
Autore: A. di Biase
Revisioni: -
Fonte del testo: "Compendio di Geografia umana", P. Dagradi - C. Cencini, Edizioni Pàtron - Bologna
-------------------------
Libero circuito culturale, da e per l'Insubria. Scrivici a insubriacritica@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.