29 settembre 2011

Il prof. Pietro Bugli ci parla di "Alimentazione e pelle"

 
Un medico-scienzato al servizio del nostro benessere


Recentemente, presso l’importante Centro Medico Polispecialistico Life Adgredior Via Quadronno n.24-Milano – www.lifeadgredior.it - diretto dal Prof. Dott. Alberto Ugo Caddeo, si è tenuta un interessante seminario informativo inerente “Alimentazione e Pelle” condotto dal Prof. Dott. Pietro Bugli.
Prima di iniziare a parlare della conferenza, è opportuno che io parli di questo particolare Centro il cui obiettivo è di procedere, insieme con i pazienti, alla ricerca del proprio “Progetto di Vita”. Il tutto avviene tramite terapie mediche innovative e apparecchiature elettromedicali di ultima generazione. Inoltre, è un Centro dove si tengono corsi e incontri culturali dedicati alla crescita personale, alla migliore conoscenza di sé e all’ottimizzazione delle relazioni con gli altri.
Il Prof. Pietro Bugli, con competenza derivata da un percorso professionale di tutto rispetto in quanto, oltre ad aver conseguito le lauree in Medicina e Chirurgia, specialista in Chirurgia d'Urgenza e Pronto Soccorso, è un accreditato esperto in Medicina Estetica e della Scienza dell’Alimentazione, ha illustrato come un’alimentazione corretta aiuta a mantenere bellezza, vitalità ed energia. “Se la dieta è disordinata – ha affermato il prof. Bugli, che non si è perso in presentazioni inutili, ma è entrato immediatamente nel cuore del problema - la pelle diventa spia ed espressione della funzionalità dell'organismo e specchio delle intolleranze alimentari. E’ dimostrato – continua il Professore - che una buona alimentazione aiuta la salute e, una buona salute, si manifesta esteriormente nella bellezza della pelle”.
Il Prof. Bugli, ha illustrato una serie di diete da lui studiate. Com’è già stato detto sopra, esse sono molto facili da seguire e, quindi, danno la speranza anche a chi è stato deluso dai mille tentativi di diete, sempre abbandonate dopo pochi giorni perché troppo complicate. Tutti gli scettici, si sono dovuti ricredere ed hanno apprezzato, oltre alla loro semplicità, la capacità di soddisfare il corpo e lo spirito, perciò, possibili. Sono diete studiate sulla singola persona, che diventano anche un'esperienza gradevole perché si apprende un'alimentazione corretta, senza proibizioni, senza dover pesare alimenti e dosare i condimenti.
Naturalmente, questo giovane e valente medico-scienzato, per evitare cedimenti da parte dei pazienti durante il periodo della dieta e per l’ottima riuscita della stessa, afferma che sarà sempre al nostro fianco, sempre reperibile e sintonizzato con noi.
A conferenza conclusa, il Professore, con generosa capacità professionale, ci ha “somministrato” numerosi consigli dietetici sui quali riflettere.
Inoltre, mi sono permessa di chiedergli un’intervista e, pur avendo altri impegni successivi alla conferenza, ha accettato di rispondere col sorriso sulle labbra e, questo, è sinonimo di predisposizione verso il prossimo.
Ci può brevemente illustrare il suo percorso professionale? “Sono stato aiuto medico di pronto soccorso presso l'Ospedale di Stato della Repubblica di San Marino;  Medico federale della Nazionale sammarinese di pallacanestro e della Nazionale di calcio di San Marino. Sono Medico Federale per il controllo anti-doping della UEFA; Vice Presidente della Federazione Medico Sportiva della Repubblica di San Marino;  Presidente dell'Associazione Istituto di Medicina e Chirurgia Plastica ed Estetica; Presidente dell'Associazione COCAI (International Council Against Childrens' Obesity) e mi occupo della problematica legata all'obesità infantile”.
Prima di procedere alla dieta, c’è una fase preparatoria alla stessa? “No. Come ogni patologia si combatte da subito”.
Quanti kg. si perdono con questa dieta? “Dipende dal peso che si ha da perdere, indicativamente 10 kg. in due mesi li perdono tutti”.
Quando si è raggiunto il nostro peso ideale, come avviene il mantenimento? “Il mantenimento avviene dopo aver valutato tutti i pro e i contro dei cibi che utilizziamo, quelli più adatti a noi saranno riproposti anche nel mantenimento”.
Nella fase della dieta, Lei aggiunge pasti sostitutivi o integratori? “Pasti sostitutivi assolutamente no perché la nostra cultura alimentare è bella così com’è e non va sostituita, caso mai, organizzata meglio. Invece, gli integratori li introduco per aiutare nel percorso di correzione del peso”.
Quali sono i risultati che si ottengono con la sua dieta? “S’impara a mangiare correttamente per prima cosa, quindi, difficilmente si riprende il peso di prima. I risultati sono quelli che alcuni pazienti hanno perso anche 80 kg. in un anno, come, invece, ci sono quelli che hanno perso 4 – 5 kg. perché era quello che dovevano perdere”.
Ci può spiegare come buona alimentazione aiuti la salute? “Bisogna tenere presente due concetti indissolubili: la salute e l’alimentazione sono fortemente legati dal fatto che ogni cibo trasmette messaggi e funzioni che possono essere positività e negatività per l’organismo. Sta, quindi, a noi assemblare meglio questi aspetti positivi e ricavare da questi il miglioramento per tutte le funzioni vitali”.
Una buona salute si manifesta esteriormente alla nostra pelle? “Ovviamente, sì, perché dalla frutta alla verdura, per citare i più importanti, scendendo poi verso altri tipi di cibo, il rapporto diretto tra cibo e il miglioramento della qualità estetica è dato dai suoi componenti che svolgono un’azione, a volte diretta e a volte indiretta, proiettato sul miglioramento delle funzioni: l’azione che può avere la buccia dell’uva contro i radicali liberi e, quindi, contro l’invecchiamento, o l’azione del carciofo sul nostro fegato che lo disintossica da tutti gli agenti esterni e così via via”.
La nostra pelle è anche specchio delle intolleranze alimentari? “Sì, in quanto una delle manifestazioni cliniche delle intolleranze sono le dermatiti e le macchie, quasi a richiamarci ad avere maggiore attenzione sui cibi (lo lasciano scritto sulla pelle) ”.
L’abbiamo vista in numerose apparizioni televisive, quale di queste le ha dato più successo? “Tutte. Quella di Mara Venier, che è anche una mia carissima amica e che per molti anni ho sempre seguito, la conosciamo tutti, ma ho partecipato in tante trasmissioni in RAI e in Mediaset. Io partecipo in tutte le trasmissioni, ovunque si parli di argomenti riguardanti la medicina perché mi piace definire la mia professione in quanto Dio mi ha dato la capacità di esprimermi abbastanza bene e in maniera semplice, per cui posso essere utile nella comprensione agli altri”.
Professore, oltre alla scienza dell’alimentazione, qual è il suo prossimo obiettivo? “E’ quello di insegnare ai bambini una corretta alimentazione in quanto l’obesità infantile in Italia è la peggiore d’Europa e, purtroppo, va in crescendo di giorno in giorno”.
Alla luce di quanto sopra, ne deriva che non possiamo avventurarci in diete “fai da te”, purtroppo, anche da me tantissime volte sperimentate e, naturalmente, fallite, ma bisogna affidarci alla professionalità, alla conoscenza e alla competenza di professionisti seri come il Prof. Bugli .
Visto il mio costante aumento di peso, mi rendo conto che sto attraversando le porte dell’obesità e che non posso più derogare la dieta; ho deciso, quindi, di recarmi presso il suddetto Centro e di chiedere l’aiuto del Prof. Bugli. I risultati saranno senz’altro ottimi e dimostrati.
                                                                                Principia Bruna Rosco
                                                                                                              

5 commenti:

  1. Che parole meravigliose uscite dalla bocca di un "Professore" espertissimo in alimentazione, diete, dietologo dei vip.
    Le diete di Bugli funzionano: si perdono almeno 10 kg fino anche ad 80 kg e poi non si riprende più un etto!
    Tutto bellissimo, Professore... peccato che lei non potrà mai essere un testimonial di quello che dice viste le decine di kg di sovrappeso che si porta in giro.
    Resto basito di come un obeso possa non solo pretendere ma anche riuscire ad insegnare alla gente (in molti casi più magra del "Professore") come essere magri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho incontrato il Prof. Pietro Bugli il 30 maggio u.s. e le assicuro, Sig. Attilio Augusto Angellotti, che il professore è in perfetta forma esattamente come lo era sei mesi fa. Sono, comunque, convinto che sarebbe bene verificare quanto sostenuto dal prof. Bugli piuttosto che limitarsi sterili commenti derivanti, forse, da diverse convinzioni o diversi interessi.

      Elimina
  2. Sig. Angellotti, la ringrazio del suo commento. Però, l'obesità credo dipenda da diversi fattori, molti dei quali riguardanti importanti ghiandole del nostro corpo, ecc. Credo che nessuno abbia la bacchetta magica, ma ritengo che educare alla buona alimentazione male non faccia.
    Ancora grazie dell'attenzione al nostro blog.
    La redazione

    RispondiElimina
  3. Anonimo19:51

    Volevo sapere se l'acquisto del prodotto pubblicizzato su bellaesnella e davvero quello suggerito dal dottor Bugli, visto che c'è la sua foto.
    Grazie. Chiara

    RispondiElimina
  4. Buongiorno Chiara, credo che la signora Rosco abbia fatto l'intervista al professor Bugli, pertanto si tratta della sua dieta. Grazie dell'attenzione. La redazione

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.